Come si accede alla struttua sanitaria assistenziale

La domanda di accoglimento è diversa a seconda che:

- Trattasi di persona non autosufficiente residente in uno dei Comuni della Provincia di Trento;
- Trattasi di persone autosufficienti residenti in uno dei Comuni  della Provincia di Trento
- Trattasi di persone non autosufficienti residenti in Comuni fuori Provincia di Trento,


Persona  non autosufficiente  residente in Provincia di Trento

La presentazione della  richiesta di accoglimento in Residenza Sanitaria Assistenziale può essere attivata dal medico curante di base, dall’Assistente Sociale territorialmente competente,  o dal primario di un reparto ospedaliero ove la persona è ricoverata su segnalazione dei famigliari e con il consenso dell’interessato e presentata all’U.V.M. (Unità Valutativa Multidisciplinare) del Distretto Sanitario ove la persona risiede. Per le persone residenti in uno dei Comuni della Valle di Sole la domanda va presentata presso il poliambulatorio  di Malè – Via IV novembre n.  tel 0463/909444.

Nella richiesta la persona interessata o i propri famigliari possono esprimere la loro preferenza per due R.S.A. con sede nella Provincia di Trento.
Da tale valutazione scaturisce un punteggio e l’inserimento in una lista dinamica che definisce la priorità di accesso ai servizi. L’entrata in R.S.A. è autorizzato dalla U.V.M.  che darà opportuna comunicazione alla persona interessata e alla R.S.A.

Persone autosufficienti residenti in uno dei Comuni  della Provincia di Trento
la domanda può essere presentata direttamente dall’interessato alla Azienda Pubblica di Servizi alla Persona  su apposito modulo rilasciato dall’Azienda stessa.

Persone non autosufficienti Residenti fuori Provincia 
La persona interessata deve presentare la domanda su apposito modulo rilasciato dall’Azienda al fine di verificare la disponibilità del posto letto.

Prima dell’ingresso il coordinatore dei servizi dell’Azienda incontra i familiari del futuro Ospite  per raccogliere tutte le informazioni necessarie a garantire un’assistenza adeguata, per informarli in merito ai servizi offerti, per la visita della struttura e per concordare il giorno e le modalità dell’ingresso.
Il giorno dell’ingresso la persona è accolta dal coordinatore dei servizi, dalla responsabile delle attività assistenziali e sanitarie, dal direttore e dal personale specializzato.
Entro quindici giorni dall’entrata del nuovo ospite l’Equipe interna (Medico, Coordinatore, Responsabile servizi assistenziali e sanitari, Fisioterapista, Animatore, Infermiera professionale, Operatore Socio Sanitario) con la presenza del  familiare dell’Ospite, redige il Piano Assistenziale individualizzato (P.A.I.) 
Le visite sono ammesse dalle ore 07,00 alle ore 21,00 ed anche oltre nel caso di famigliari degli Ospiti.
Durante il giorno gli Ospiti sono  liberi di uscire dalla struttura previo consenso del personale infermieristico.
La retta residenziale è a carico dell’ospite e viene determinata annualmente dal Consiglio di Amministrazione ed il pagamento viene fatto di norma a mezzo RID.